ACCADEMIA I MUSICI DI PARMA

Corsi Annuali

Per l’anno accademico 2018-2019 la proposta formativa si articola tra corsi annuali, seminari e masterclass estive (Salso Summer Class)
In particolare, saranno attivati nove corsi annuali.

Altri seminari sono in via di definizione.
Confermati i docenti che già da anni portano avanti questo importante ruolo di formazione.

I corsi annuali si articolano in lezioni con cadenza mensile.

A seconda del numero degli iscritti i docenti saranno impegnati nell’attività didattica da due a tre giorni al mese.

È prevista la presenza di pianisti accompagnatori per ogni classe in base alle esigenze del docente.

I concerti finali di ogni corso accademico annuale sono inseriti nel cartellone del Festival “Musica alle Terme” e sono realizzati in collaborazione con l’orchestra I Musici di Parma.

 

Stefano Conzatti

Clarinetto

Inizio corso: Ottobre 2018

Fine corso: Giugno 2019

Termine iscrizione: 15 Ottobre 2018

Maggiori Informazioni

Christoph Hartmann

Oboe

Inizio corso: 27 – 28 Novembre 2018 

Fine corso: Giugno 2018

Termine iscrizione: 20 Novembre 2018

Maggiori Informazioni

Marco Zoni

Flauto

Inizio corso: Ottobre 2018

Fine corso: Giugno 2019

Termine iscrizione: 20 ottobre 2018

Maggiori Informazioni

Daniele Agiman

Direzione d’Orchestra

Inizio corso: 7 – 8 – 9 Dicembre 2018

Fine corso: Giugno 2019

Termine iscrizione: 1 dicembre 2017

Maggiori Informazioni

Marco Ferri

Violino

Inizio corso: 19 Novembre 2018

Fine corso: Giugno 2019

Termine iscrizione: 15 novembre 2018

Maggiori Informazioni

Andrea Lucchi

Tromba

Inizio corso: Novembre 2019
Fine corso: Giugno 2020
Termine iscrizione: 24 ottobre 2019

Maggiori Informazioni

Stefano Pagliani

Violino

Inizio corso: Ottobre 2018

Fine corso: Giugno 2019

Termine iscrizione: 20 Ottobre 2018

Maggiori Informazioni

Margherita Colombo

Maestri Collaboratori

Inizio corso: Marzo 2019

Fine corso: Giugno 2019

Termine iscrizione: 26 Febbraio 2019

Maggiori Informazioni

Cinzia Forte

Masterclass di Canto Lirico

Inizio corso: 29 Maggio 2019

Fine corso: 2 Giugno 2019

Termine iscrizione: 25 Maggio 2019

Maggiori Informazioni

SONO APERTE LE ISCRIZIONI 2018/2019

Le iscrizioni 2018/2019 sono aperte
ISCRIVITI SUBITO

Docenti 2019

Daniele Angiman

Direttore d’Orchestra

Daniele Agiman è tra i direttori d’orchestra italiani più attivi a livello internazionale.

È ospite regolare delle più prestigiose istituzioni, in Corea del Sud e Giappone, in particolare in campo operistico.

Tra le produzioni più significative si ricordano:

Gianni Schicchi e Cavalleria Rusticana al Teatro di Stato di Taegu (Corea del Sud) in occasione del gemellaggio tra le città di Milano e Taegu

Lucia di Lammermoor a Seoul presso il Sejong Opera Festival in occasione dell’A.S.E.M. (incontro internazionale dei capi di stato asiatici ed europei)

La Traviata presso il Centennial Hall di Nara (Giappone).

Ha inoltre diretto in Argentina, Sud Africa, Francia, Germania, Romania, Svizzera, Georgia, Russia; nel dicembre 1992 ha debuttato al Konzerthaus di Vienna ed al Brucknerhaus di Linz, su invito della Wiener Kammerorchester.

In seguito all’affermazione al 1° Concorso Mario Gusella (primo classificato assoluto, Pescara 1991), viene invitato da tutte le più importanti orchestre italiane (Orchestra della Toscana, Pomeriggi Musicali, Filarmonica Marchigiana, Sinfonica Abruzzese, Solisti Aquilani, etc) e nei più prestigiosi teatri (Teatro Regio di Torino, Teatro delle Muse di Ancona, Comunale di Modena, Lauro Rossi di Macerata, Teatro Lirico di Cagliari, Pergolesi di Jesi; Teatri Comunali di Belluno, Corridonia, e Taranto in occasione delle rispettive riaperture) e stagioni concertistiche (Tosca per la Stagione Lirica di Como, Messa di Gloria di Puccini per la stagione estiva di Macerata, Madama Butterfly per il Festival della Valle dei Templi di Agrigento).

Si è particolarmente impegnato nella diffusione e valorizzazione della produzione di autori contemporanei, dirigendo tra l’altro molte prime esecuzioni di compositori italiani. Molteplici gli incarichi ufficiali ricoperti:

Direttore Artistico e Musicale de “ I Madrigalisti Ambrosiani” negli anni 1995/1996 (Recupero del Repertorio Musicale Barocco, in particolare Lombardo)

Direttore Musicale della Stagione Lirica autunnale del Palazzo dei Congressi di Lugano negli anni 1995/1998 (Boheme, Barbiere di Siviglia, Traviata, Rigoletto)

Direttore Artistico del Laboratorio Lirico del Conservatorio “G. Verdi” di Milano negli anni 2000/2002 (Produzione di Opere Liriche in particolare del ‘700 e del ‘900)

Direttore Principale dell’Orchestra Benedetto Marcello di Teramo dal 2000 al 2005 (Recupero e valorizzazione del Repertorio Strumentale Italiano)

Consulente Artistico per l’Opera Italiana del Teatro di Stato di Taegu (Corea del Sud) e della Kyushu City Opera (Giappone) dal 1995

Direttore Musicale per le produzioni orchestrali dell’Associazione “Ab Harmoniae” (riscoperta del repertorio Italiano, Tedesco e Francese del 1800)

Direttore Musicale e Consulente Artistico per i progetti operistici del Festival “Pergine Spettacolo Aperto” (Madama Butterfly, Boheme, Traviata, Il Trovatore, Rigoletto)

Direttore Ospite Principale della Shizuoka Symphony Orchestra dal 2006 al 2009

Direttore Principale dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini di Pesaro dal 2009 Viene frequentemente invitato da Università (Bologna, Ancona, Teramo, Roma Tre, Università degli Studi di Milano, Università Coreana dell’Arte e Università Chung Ang di Seoul), associazioni culturali e centri di studio e ricerca (Rete Stresa, Società Gruppo- Analitica Italiana, I.S.M.O) con l’intento di riportare la riflessione sulla storia della musica occidentale e sull’ermeneutica musicale all’interno del più vasto orizzonte epistemologico e filosofico contemporaneo.

Dal 1999 è titolare della cattedra di Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Dal marzo 2007 è Professore Onorario di Direzione d’Orchestra presso l’Università Kurashiki Sakuyo in Giappone.

Christoph Hartmann

Oboe

Oboe del prestigioso complesso dei Berliner Philarmoniker.

Nato nel1965 ha iniziato i suoi studi presso il Conservatorio Leopold Mozart di Augsburg sotto la guida di Georg Fischer ed in seguito ha proseguito gli studi presso la Musikhochschule di Monaco con Guenter Passin ottenendo il diploma in oboe e in musica da camera.

Ha ottenuto diversi primi premi in importanti concorsi internazionali: Tolone, Ginevra e Tokyo.

In seguito è divenuto docente alla Musikhochschule di Monaco e nel 1991 ha ricoperto il ruolo di 1° oboe nell'orchestra di Stoccarda per poi approdare, un anno più tardi, nei Berliner Philarmoniker.

Qui, in seguito, è divenuto anche docente presso l'Accademia della medesima orchestra. Nel1999 ha fondato il festival di musica da camera ``Landsberger Sommermusiken`` al cui interno è nato l'Ensemble Berlin, formazione cameristica interna ai Berliner da lui diretta.

Suona un prezioso oboe Roland Dupin.

Incide per la EMI per la quale ha prodotto un Cd per oboe e orchestra contenente brani virtuosistici inediti di autori italiani dell'800 tratte dal repertorio lirico.

Stefano Pagliani

Violinista

Stefano Pagliani è nato a Modena-Italy nel 1963 e già all'età di 6 anni iniziò lo studio del violino.

I suoi insegnanti sono stati Salvatore Accardo, Franco Gulli e Paolo Borciani (primo violino del quartetto italiano).

Per più di 20 anni ha suonato come primo violino nelle più importanti orchiestre d'opera e sinfoniche in Italia e all'estero.

Primo violino solista dell’orchestra del Teatro alla Scala di Milano e della omonima Orchestra Filarmonica dal 1990 al 2000,

E’ stato inoltre primo violino delle migliori compagini orchestrali del nostro Paese quali Il Maggio Musicale Fiorentino diretto da Z. Metha, l’Orchestra di S. Cecilia di Roma, e delle migliori orchestre sinfoniche di Spagna.

Ha fondato il Trio d’archi della Scala, i Virtuosi Italiani, i Solisti della Scala e l’Ensemble Filarmonico italiano.

Definito dal Maestro Lorin Maazel il più autorevole Konzertmeister presente in Italia, negli anni ha maturato una grande esperienza artistico-musicale meritandosi l’apprezzamento e la stima dei più famosi direttori d’orchestra: Metha, Abbado, Sawallish, Maazel, Sinopoli, Chung, Gergiev, Muti. Ospite dei più importanti festival internazionali, tra le sue ultime tournée citiamo quelle in Sud America, Canada e Nord America (Palazzo dell’ONU e Carnegie Hall, New York, Los Angeles, San Francisco, Vancouver), Asia (Giappone, Corea, Taiwan nel 2013) e Cina (Pechino, Shanghai, Hong Kong nel 2015).

Ha eseguito diverse registrazioni come solista in queste orchestre e con le più prestigiose etichette discografiche come Sony Classical o EMI.

E’ presente nelle incisioni Sony Classical effettuate dal Teatro, in particolare come solista in: La strada di N. Rota e I Lombardi di G. Verdi, dir. R. Muti). Ha inoltre inciso per EMI (Vivaldi, Pergolesi), Arcadia, Agorà, Dynamic, Tactus, Fonit Cetra (integrale sonate di Brahms, Schumann, Ravel, Prokofiev, Respighi) integrale trii d’archi di Beethoven, Ottetto op. 20 di Mendelssohn, Gran Duo Concertante di Bottesini, Estro armonico e Le quattro stagioni di Vivaldi, Le quattro stagioni di Piazzolla.

Nel 2007 ha partecipato come solista all’Opening Konzert del Festival di Lucerna, eseguendo opere di Ligeti e Bartok. Dal 2010 al 2014 si è esibito in qualità di Direttore e Violinista negli Emirati, Spagna, Libia, Lucerna KKL, Giappone e in Cina presso l’NCPA Center. Dal 2004 al 2015 su invito del Maestro Claudio Abbado è stato membro dell’Orchestra Filarmonica di Lucerna formata dalle migliori prime parti delle orchestre Europee di Berlino, Vienna, Lipsia e dell’Orchestra Mozart con sede a Bologna. Di particolare rilievo l’incontro con Ryuichi Sakamoto con il quale ha tenuto un concerto in Trio con il violoncellista Morelenbaum al Festival del Cinema di Rovereto.

Ha inoltre dedicato molta attenzione alla direzione del repertorio Operistico Pucciniano, dirigendo Madama Butterfly, La bohème e Turandot presso il Festival Città di Arezzo. Dal 2014 è Faculty presso Asian Youth Orchestra con sede a Hong Kong.

Docente di Violino dal 1983, ha ottenuto sempre grandi soddisfazioni dai propri studenti che si sono distinti ad ogni appuntamento importante.

In particolare si è dedicato all'alto perfezionamento e alla preparazione di Concorsi presso Teatri italiani ed Esteri.

Testimoni del suo lavoro sono gli innumerevoli musicisti presenti in diversi ruoli nei seguenti Teatri: Teatro alla Scala Milano, Orchestra di S.Cecilia, Orchestra Teatro La Fenice, Orchestra Sinfonica Rai di Torino, Verona ``Arena``, Maggio Musicale Fiorentino etc.

Nel 2012 partecipa al Progetto per i Giovani Musicisti del Sud Africa a Cape Town, Johannesburg e Pretoria collaborando alla preparazione e realizzazione dell’ Opera: “THE FAIRY QUEEN” di H. PURCELL.Ha inoltre presentato più volte allievi a Concorsi Violinistici Internazionali tra i quali V.Veneto ottenendo sempre premi importanti .

È docente presso l’Accademia Sherazade di Roma, la Scuola di Musica di Fiesole, l’Accademia I Musici di Parma, la Toronto School of Music in Canada.

Andrea Lucchi

Trombettista

Andrea Lucchi è Prima Tromba dell’Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia da gennaio 2003 in seguito alla vincita del concorso; stesso ruolo ha ricoperto nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI dal 1996 al 2002.

Come Prima Tromba ospite ha suonato con l’Orchestra Filarmonica della Scala, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, la NDR Sinfonieorchester di Amburgo e la SWR Sinfonieorchester di Freiburg-Baden Baden.

Iniziati i suoi studi musicali sotto la guida del padre, si diploma in Tromba a pieni voti presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro, dove ottiene anche il Premio ``Giuseppe Filippini`` come miglior allievo.

Momento determinante della sua formazione è stato il conseguimento del diploma di Concertista (Konzertexamen) con il massimo dei voti e la lode presso la Hochschule für Musik di Detmold in Germania, sotto la guida del Prof. Max Sommerhalder.

Invitato da organizzazioni musicali nazionali ed internazionali, ha eseguito i più importanti concerti del repertorio trombettistico: Quiet City di A. Copland (2006 – Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia), Concerto per Tromba e Orchestra di G. Tartini (2004 - I Musici di Parma; Orchestra Sinfonica di Valencia; Orchestra da Camera di San Pietroburgo per il Festival di Musica Credomatic in Costa Rica), Concerto in Mib Maggiore di J. W. Haertel (2004 - Orchestra Sinfonica di Valencia), Concerto per Tromba e Orchestra di H. Tomasi (1998 - Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI), Concerti in Re Maggiore di G. Ph. Telemann e Leopold Mozart (1996 – Musica Rara di Milano), II Concerto Brandeburghese di J. S. Bach (1995 - Musica Rara di Milano; 1999 – Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI), Concerto in Mib Maggiore di F. J. Haydn (1991 – Orchestra Sinfonica Arturo Toscanini).

Vincitore di alcuni premi nazionali ed internazionali, si è distinto nei concorsi ARD di Monaco (1997), CIEM di Ginevra (1996), Porcia (1996), Ponchielli di Cremona (1991), Stresa (1984).
Annovera, tra le incisioni radiotelevisive e discografiche, quella del Concerto per Tromba e Orchestra di H. Tomasi con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI (2003 - Editore: Video Radio Classics), La Quinta Sinfonia di Gustav Mahler con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (2004 – Musicom).

In seguito alla vincita nel 1991 del concorso ministeriale, è stato docente di tromba presso il Conservatorio ``U. Giordano`` di Foggia (1992-1994) e il Conservatorio ``A. Buzzolla`` di Adria (1994-1996).

Ha tenuto classi di perfezionamento per: l’Orchestra dei Giovani dei Paesi del Mediterraneo di Marsiglia (1999), il III Corso Internazionale di Formazione Orchestrale di Gandìa in Spagna (2004), il Conservatorio di Fermo ad Ascoli Piceno (2007 – 2008), la IV, V, VI, VII edizione del corso nazionale di perfezionamento strumentale di Sinagra a Messina (2007, 2008, 2009, 2010), il Corso di Perfezionamento strumentale di Catarroja a Valencia (2009, 2010, 2011), la Masterclass strumentale di Castrocaro Terme (2009), e i Corsi di alto perfezionamento per Tromba denominati ‘I Fiati’ dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (2009-2010, 2010-2011, 2011-2012). Dal 2012 è docente presso l’Accademia I Musici di Parma a Salsomaggiore Terme (PR).

Cinzia Forte

Soprano

Napoletana di nascita e romana di adozione, inizia gli studi musicali all'età di 5 anni sotto la guida del padre.

Prosegue gli studi al Conservatorio e si diploma in Pianoforte e Canto Lirico.

Vince numerosi concorsi internazionali tra cui il ``Giacomo Lauri Volpi`` di Latina (Primo Premio) e il ``A. Belli`` di Spoleto.

Dopo il debutto avvenuto al Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto viene invitata dai più prestigiosi Teatri e istituzioni concertistiche internazionali quali Teatro alla Scala di Milano, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Regio di Torino, Teatro dell'Opera di Roma, Teatro Comunale di Bologna, Auditorium di S. Cecilia di Roma, Rossini Opera Festival di Pesaro, The Royal Opera House - Covent Garden di Londra, Royal Concertgebouw e Nederlandse Opera di Amsterdam, Teatro Liceu de Barcelona, Teatro deLa Maestranzadi Siviglia, Opernhaus di Zurigo, New National Theatre di Tokyo, Théâtre des Champs Elisée di Parigi, Teatro Nacional de Sao Carlos di Lisbona, Deutche Oper Berlin.

Soprano lirico di coloratura, è apprezzata interprete di ruoli del belcanto italiano.

Il repertorio comprende opere di autori come Bellini, Donizetti, Rossini tra cui La Sonnambula, Lucia di Lammermoor, Don Pasquale, Elisir D'amore, Le Comte Ory, Il Viaggio a Reims,La Gazzetta, il Turco in Italia, Tancredi e opere francesi quali Manon e Romeo et Juliette.

Interpreta anche i ruoli di Violetta ne La traviata, Gilda in Rigoletto, Oscar in Un Ballo in Maschera, Susanna nelle Nozze di Figaro, Pamina ne Il Flauto Magico, Despina in Così fan tutte.

Collabora con direttori d'orchestra di fama internazionale tra cui Claudio Abbado, Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Miun Wun Chung, Jesus Lopez Cobos, Daniele Gatti, Gianluigi Gelmetti, Renè Jacobs, Jeffrey Tate, Franz Welser-Möst e registi quali Roberto De Simone, Willy Decker, Dario Fo, Michael Hampe, Mario Martone, Pierluigi Pizzi, Luca Ronconi, Emilio Sagi, Jerome Sav Graham Vick, Franco Zeffirelli.

Marco Zoni

Flautista

Marco Zoni nasce a Lumezzane (Brescia) nel 1969 e, fin dall’età di 6 anni, muove i suoi primi passi nell’apprendimento della musica e del flauto con il padre clarinettista.

Si dedica quindi allo studio del flauto sotto la guida dei maestri Bruno Cavallo e Mauro Scappini diplomandosi nel 1987 presso il Conservatorio di Musica di Brescia.

Si perfeziona in seguito con i maestri Glauco Cambursano, Andreas Blau, Peter Lukas Graf e, nel 1987, viene ammesso al Conservatorio Superiore di Musica di Ginevra dove studia con il maestro Maxence Larrieu conseguendo nel 1990 “Le Premier Prix de Virtuositè de Flute avec distinction”.

Nel 1991 ottiene il ruolo di primo flauto dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano dove ricopre il posto fino al 1998, anno in cui inizierà la collaborazione con l’orchestra del Teatro alla Scala di Milano e dell’omonima Filarmonica in qualità di primo flauto.

L’attività in orchestra gli ha permesso di suonare sotto la direzione dei maggiori direttori quali Riccardo Muti, Riccardo Chailly, Daniel Baremboim, Zubin Metha, Valery Gergiev, George Pretre, Semyon Bychkov, Lorin Maazel, Yuri Temirkanov, Myung-Whun Chung, Wolfgang Sawallisch, Daniel Harding, Rafael Fruhbeck de Burgos, Jeffry Tate, Gianandrea Gavazzeni, Giuseppe Sinopoli, Gary Bertini.

Ha suonato in qualità di solista con alcune orchestre italiane esibendosi in importanti teatri nazionali e stranieri, in duo con il pianoforte e con il quintetto di fiati “Moderno”.

All’attività d’orchestra e di solista affianca l’attività di insegnante tenendo master classes in alcuni Conservatori italiani, presso l’Accademia del Teatro alla Scala e in vari corsi estivi.

Tiene un corso annuale di flauto presso l’Accademia di Alto perfezionamento de I Musici di Parma a Salsomaggiore Terme (PR).

Marco Ferri

Violinista

Marco Ferri è nato a Modena e nella stessa città si è diplomato violinista presso l’Istituto Musicale “Orazio Vecchi” sotto la guida della prof.ssa Paola Besutti, con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore.

Ricopre il ruolo di Concertino dei Primi Violini nell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna.

Ha partecipato alla Master Class organizzata dall’Associazione Napolinova tenuta dal M° Francesco De Angelis (Primo Violino Solista del Teatro alla Scala di Milano).

Ha partecipato alle rassegne di Vittorio Veneto negli anni 1992 e 1995 vincendo il primo premio della sua categoria.

Nel 1996 ha vinto il primo premio al Concorso Nazionale violinistico “Lorenzo Perosi” di Biella.

Si è classificato al primo posto al Concorso violinistico di Macerata.

Ha collaborato come Concertino dei Primi Violini con l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano ,Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, diretta da Lorin Maazel, M. Rostropovich, G. Petre, J. Tate, E. Inbal, C. Dutoit, E. Schiff, e Altri.

Collabora con il ruolo di Spalla nell’Orchestra dell’Opera Italiana, nell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna , con i Musici di Parma e varie formazioni cameristiche.
Ha effettuato diverse registrazioni come Primo Violino per la casa Editrice Tactus, nella Formazione Cameristica Ensamble Respighi.

Suona nella Filarmonica della Scala di Milano con la quale ha effettuato tournee all’estero quali : Germania e Giappone col M° R.Muti , suonando inoltre coi direttori: Kurt Masur, M.Plasson, J.Tate.

Collabora con i Virtuosi Italiani ed i Filarmonici di Bologna effettuando tournee all’estero in Austria, Giappone, Finlandia e Germania.

Svolge attività concertistica in veste di solista e formazioni cameristiche.

E’ inoltre violinista del Trio Estense, formatosi a Modena nel 1994 sotto la guida della prof.ssa Paola Besutti. Si è perfezionato con il Trio di Trieste nella Scuola Superiore Nazionale di Musica da Camera a Duino, ottenendo il Diploma di Merito, e presso l’Accademia Chigiana di Siena, con il conferimento del Diploma d’Onore.

Ha partecipato alla Master Class tenuta dall'Altemberg Trio Wien presso l'Accademia di Musica di Pinerolo.

Ha vinto il primo premio al Concorso Nazionale di musica da camera “Riviera della Versilia” edizione 1994; nel 1995 ha ottenuto il secondo premio (primo non assegnato) al Concorso Internazionale di Tortona ed il primo premio assoluto al Concorso Internazionale di musica da camera “Pinerolo città della Cavalleria”.

Nel 1997 è risultato vincitore della Selezione Nazionale indetta dall’ ARAM di Roma e successivamente ha ottenuto la Menzione Speciale al XXI Concorso Internazionale “Vittorio Gui” di Firenze.

Nel 1998 è risultato vincitore dell’ Audizioni Nazionali della Gioventù Musicale d’Italia ed ha vinto il primo premio assoluto al Concorso Internazionale di Musica da Camera “G.B.Viotti” di Vercelli.

Ha suonato presso importanti stagioni concertistiche ed ha effettuato tourneè all’estero (Asolo Musica, Ravello Festival, Estate Musicale Andorese, Società Filarmonica di Trento, Società Umanitaria di Milano, Società del Quartetto di Vercelli, Amici della musica di Campobasso, Musikhalle d’Amburgo, Wolfsburg, Kiel, Colonia, Museo Chopin di Varsavia, Cracovia, Bjiylstock ecc….). Nel 2002 il Trio invitato dall’Ambasciata d’Italia in Nigeria ha effettuato una tournee suonando nelle città di: Lagos, Kaduna, Abuja, Port Harcourt.

Recentemente e’stato invitato a fare parte del Quartetto Scrollavezza di Tomaso Valdinoci.

Stefano Conzatti

Clarinettista

Diplomatosi brillantemente al Conservatorio di Bolzano nel 1981, viene subito chiamato dall'Orchestra Sinfonica dell'Emilia Romagna per la stagione lirica estiva a Ravenna e per la stagione lirica del Teatro Regio di Parma.

Nel 1982 a soli 22 anni vince il Concorso per Primo Clarinetto presso l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona, ruolo che ricopre tuttora.

Ha collaborato e collabora con numerose Orchestre italiane, quali Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra Filarmonica di Torino, Orchestra della Fondazione A. Toscanini, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra “I Musici di Parma”, Orchestra del Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra dell’Accademia Filarmonici di Verona, Orchestra Filarmonica Italiana (O.F.I.) La sua intensa partecipazione come concertista in numerosi complessi orchestrali da camera (trio per clarinetto e fagotto, quartetto clarinetti, quintetto fiati, quintetto con archi, sestetto ed ottetto classico) copre un vasto repertorio, dalle composizioni classiche al Novecento, fino ad esplorare il repertorio contemporaneo, anche dei giovani compositori italiani emergenti.

E’ stato docente di musica insieme fiati presso il Conservatorio di Trento (Riva del Garda), e sempre come docente collabora nei corsi di alto perfezionamento solistico ed orchestrale dell’Accademia dei Musici di Parma, del Sebino Summer Class e da quest’anno del Salso Summer Class.

Suona Clarinetti ``Virtuoso`` dei Fratelli Patricola.

Margherita Colombo

Direttrice d’orchestra, pianista e compositrice

Ha conseguito il diploma in Pianoforte sotto la guida del M° Mario Boselli nel 2001 per proseguire gli studi di perfezionamento con il M° Paolo Bordoni presso l’Accademia Musicale Pescarese e frequentando masterclass in Italia e all’estero con docenti quali Aldo Ciccolini, Jeffrey Swann, Joachim Achucarro, Sergio Perticaroli.

Nel 2004 frequenta il corso di perfezionamento per Professori d’orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, scoprendo parallelamente la passione per l’opera che la porta a completare con successo nel 2007 il Biennio per Maestri collaboratori presso il Conservatorio G.Verdi di Milano sotto la guida di Umberto Finazzi, ottenendo il massimo dei voti con lode e menzione speciale.

Contemporaneamente porta a compimento gli studi di Composizione con il M° Delli Pizzi ottenendo il diploma nel 2009 con il massimo dei voti e di Direzione d’orchestra sotto la guida del M° Daniele Agiman nel 2010.

Come maestro collaboratore ha l’opportunità di lavorare dal 2006 presso prestigiosi festival, teatri ed enti lirici in Italia, Svizzera, Portogallo, Albania, Germania, Cina e Giappone; di particolare rilievo sono le esperienze presso il Teatro Donizetti di Bergamo, il Teatro Sao Carlos di Lisbona, il Theater Nordhausen, il Teatro Nazionale di Tirana e l’Opera di Lipsia in qualità sia di pianista che di direttrice d’orchestra.

Dal 2016 è 1. Kapellmeisterin presso il Landestheater Niederbayern (Germania) dove assume la direzione musicale di alcune nuove produzioni (Wally di Catalani, Il barone zingaro di Strauss, Il mondo della luna di Haydn, Il conte di Lussemburgo di Lehar) e concerti sinfonici. La sua attività da direttrice d’orchestra inizia nel 2008 con la direzione di numerosi ensemble e orchestre in produzioni liriche e sinfoniche tra cui ricordiamo la Loh-Orchester Sondershausen (Germania), l’Orchestra Nazionale dell’Opera di Tirana (Albania), l’orchestra Gewandhaus di Lipsia e la Niederbayerische Philarmonie (Germania). Tra le sue ultime produzioni liriche, oltre a quelle già citate, ricordiamo Wiener Blut (Strauss), Traviata (Verdi), Il flauto magico (Mozart), Der kleine Prinz (Hoffmann), Pinocchio (Valtinoni), Boheme (Puccini), Orfeo ed Euridice (Gluck), Il signor Bruschino, La scala di seta e il Barbiere di Siviglia (Rossini), L’histoire du soldat (Stravinskij), L’opera da tre soldi (Brecht-Weill).

Come compositrice, Margherita Colombo ha in attivo diverse composizioni per voci ed ensemble (“Fiore lunare”, “Fanciulle che hanno pianto da poco”), musica da camera e sinfonica (“Possession”, “Quattro stagioni”, “Shahrazad”), coro (“Domina”, “Piccole liriche di mezza estate”, “Haiku”), pianoforte (“Shahrazad”) e chitarra (“Studietti” e “Chimera”) che vengono eseguite principalmente in Italia e Germania; si dedica inoltre con passione alla realizzazione di arrangiamenti e adattamenti di opere del grande repertorio per pubblico ed esecutori giovanissimi (tra i progetti più recenti si ricordano le sue rielaborazioni per orchestra giovanile ispirate a “Il flauto magico” e “West side story” per Vacanze Musicali).